Progetto accoglienza infanzia Casarile: “Il mago Bibò va a scuola”

I primi giorni di scuola rappresentano un momento molto delicato sia per i bambini sia per i loro genitori. Compito della scuola è fare il possibile affinché l’esperienza di questo primo periodo venga vissuta in modo positivo e il momento del distacco avvenga serenamente, rendendo quanto più piacevole l’idea dell’ingresso o del ritorno a scuola. Per conseguire questo obiettivo risulta fondamentale il tessuto di relazioni che il bambino riesce a stabilire con i compagni, gli insegnanti e tutto il personale scolastico. Pertanto, le attività svolte all’inizio dell’anno saranno mirate al raggiungimento di questo scopo: creare un clima di familiarità, amicizia e gioia all’interno della sezione e con gli altri bambini della scuola.

In particolare, nella Scuola dell’Infanzia di Casarile il progetto accoglienza ha avuto il suo avvio la mattina di lunedì 17 settembre 2018 e vede come protagonista il mago Bibò, un piccolo mago che come i bambini deve affrontare il suo primo giorno di scuola.
Bibò sarà il tramite affettivo che accompagnerà tutti i bambini (piccoli, medi e grandi) in queste prime settimane di inserimento e di riambientamento: pranzerà al tavolo con loro e con i docenti, verrà di tanto in tanto a trovarli nei momenti di routine o di attività e interagirà ascoltandoli e comunicando con loro, ma anche li consolerà quando, legittimamente, potranno avere un po’ di nostalgia degli affetti familiari.

Il percorso si concluderà giovedì 18 ottobre 2018 quando, nel corso della mattinata, si organizzerà nel salone della scuola la Festa dell’Accoglienza che prevedrà, tra l’altro, la “premiazione” di tutti i bambini e, in particolare, di quelli neo-inseriti.

In allegato una breve presentazione della prima giornata del progetto.

A cura di Pierfrancesco Errante

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.