Progetto “Felix giramondo”: a spasso per Casarile

Nella Scuola dell’infanzia di Casarile si è conclusa da pochi giorni la prima parte del progetto didattico che ha avuto come sfondo integratore il territorio di appartenenza dei bambini. È da qui, infatti, che ha avuto inizio la “disavventura” del coniglio Felix che si è trovato, suo malgrado, a sorvolare i cieli della città a bordo di un aereo preso per errore. Molteplici sono stati gli spunti che il protagonista del percorso ha fornito a bambini e docenti nella prima lettera a loro indirizzata.

In queste settimane la città di Casarile è stata osservata da diversi punti di vista: dall’alto, da fuori e dall’interno, da vicino e da lontano partendo sempre dal vissuto dei bambini, dai loro ricordi, testimonianze e dalle loro esperienze concrete.

La propria casa, gli oggetti cari in essa contenuti, la famiglia e gli affetti sono stati infatti il punto di partenza del percorso che non si è esaurito qui, ma è proseguito e ha preso forme e colori sempre differenti grazie all’uscita didattica organizzata nel quartiere.

L’esperienza ha permesso ai bambini, soprattutto quelli più grandi, di osservare in modo organizzato e creativo ciò che li ci circonda. Percorrendo “formalmente” le vie della città tra gli edifici e le costruzioni più familiari (l’edicola, la Scuola Primaria, la Posta) e passeggiando attraverso i loro punti di riferimento o i luoghi-simbolo della cittadina (la Chiesa, la “casa” del Sindaco, il parco-giochi) ha consentito a molti dei bambini di prendere maggior coscienza della realtà e del contesto in cui vivono.

In allegato, alcuni elaborati dei bambini.

A cura di Pierfrancesco Errante

Allegati:

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.