Primaria Casarile - Digilab “I segreti di Romeo e Giulietta”

romeo e giulietta.jpgForse il passato e il presente non sono poi così distanti.

Quest’anno il Digilab (laboratorio digitale) proposto dalla biblioteca, con il supporto dell’Amministrazione Comunale, era dedicato alla storia di Giulietta e Romeo.

Nell’incontro della durata di due ore per ogni classe, svoltosi alla fine di gennaio 2017, i bambini delle classi quarte hanno scoperto l’opera teatrale che racconta la storia dei due giovani innamorati attraverso l’app per smartphone e tablet “I segreti di Romeo e Giulietta”, edizioni Piuma.

Abbiamo scoperto un’altra potenzialità del mondo digitale: un’app sullo smartphone può essere vista da tutti sulla Lim se il dispositivo vien collegato correttamente al proiettore.

Dopo una breve presentazione della storia dei due giovani, finalmente è arrivato il momento di usare l’app!

I bambini hanno potuto capire e godere maggiormente del contenuto poiché le musiche di sottofondo realizzate con strumenti antichi e la grafica utilizzata per ricostruire piazze, palazzi, ambienti e costumi dell’epoca sono riusciti a ricreare in ogni scena l’atmosfera medievale a loro ancora poco nota; tutti insieme, hanno potuto interagire, ascoltare, osservare, cercare elementi, aprire serrature, spostare oggetti che permettessero di sbloccare immagini, passare da un quadro all’altro e arrivare all’epilogo della storia.

Nella seconda fase del lavoro gli alunni hanno scoperto che i colori e i simboli sugli stemmi delle famiglie di Romeo e Giulietta avevano un significato preciso.

Iris e Francesca, che hanno presentato l’app, hanno dato ad ognuno la sagoma di uno stemma in cartone da completare, hanno distribuito tempere e pennelli e, dopo aver mostrato esempi di reali simboli araldici, hanno invitato i bambini (abituati a comunicare velocemente attraverso emoji, immagini ed abbreviazioni su tablet e smartphone) a descrivere la propria famiglia nello stemma  utilizzando quindi gli antichi colori e i simboli.

Sicuramente in modo diverso, ma anche ai tempi di Giulietta e Romeo si comunicava attraverso l’immagine!

A cura di Mariagrazia Soretti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.