Progetto continuità infanzia-primaria Casarile

maschera leone realizzata dai bambini.jpgLa scuola è finita. Come in un girotondo continuo, gli alunni di quinta hanno salutato la scuola primaria pronti a intraprendere un nuovo percorso e al loro posto, a settembre, all’ingresso della scuola si affacceranno le faccine timorose dei nuovi alunni di prima.

É un evento ciclico, che si ripete, ma che non è mai ovvio e scontato per gli insegnanti: si tirano le somme del lavoro svolto e subito ci si proietta verso il futuro, verso i nuovi alunni che ci verranno affidati. Non è mai banale nemmeno per i bambini e i ragazzi, che lasciano un ambiente conosciuto, carico di affetti e di sicurezze per inserirsi in un nuovo contesto. É un passaggio entusiasmante e allo stesso tempo permeato di ansie e di timori.
Proprio per questo riveste un ruolo importante il progetto continuità, che ormai da anni è una consuetudine nel nostro Istituto. Soprattutto per i più piccoli il progetto, con le sue attività, è un ottimo strumento per rendere più familiare il nuovo ambiente e dissolvere i “fantasmi” che ogni bimbo porta con sé; inoltre permette alle insegnanti di compiere osservazioni dirette su molti aspetti.

Anche quest’anno, quindi, le docenti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria di Casarile si sono adoperate per migliorare, integrare, modificare (alla luce delle esperienze passate) le attività e i percorsi da proporre nello svolgimento di questo progetto, con l’intento di renderlo sempre più efficace.

Il progetto ha coinvolto i bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia e le loro insegnanti, gli alunni delle classi quarte e le docenti delle classi quinte e si è sviluppato nell’arco dell’anno attraverso tre momenti che si sono svolti nella scuola primaria.

  • 15 marzo 2018: gli alunni della scuola dell'infanzia, accolti dai loro compagni di quarta, sono stati divisi in due gruppi  e hanno ascoltato la lettura de “La storia del leone che non sapeva scrivere”.
    Molto il divertimento, anche grazie alle bravissime insegnanti della scuola dell’infanzia che si sono improvvisate attrici durante lo scorrere della storia e hanno suscitato risate non solo nei piccoli ma anche nei “grandi”.
    Al termine della lettura i cinquenni, guidati dai loro tutor di quarta (che hanno preso molto seriamente la loro missione), hanno rappresentato le parti salienti della storia attraverso disegni.

  • 26 marzo 2018: sempre mantenendo la divisione in due gruppi, ogni alunno della scuola dell’infanzia, guidato dal proprio tutor di quarta, ha realizzato il leoncino che sarà la mascotte del primo giorno di scuola.

  • 25 maggio 2018: si è svolto il pranzo nella mensa della scuola primaria.

Per le docenti il progetto continuità è proseguito, nel mese di giugno, con il consueto passaggio di informazioni sugli alunni. Le insegnanti della suola materna hanno compilato una griglia, in cui sono sintetizzate le informazioni principali che riguardano ogni bambino. Successivamente si è svolto un incontro tra le docenti della scuola dell’infanzia e le referenti del progetto per la scuola primaria per ulteriori chiarimenti, segnalazioni e informazioni.

In allegato una breve presentazione delle attività svolte.

A cura di Sabrina Mori

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.