Esprimiamoci con la musica!

bambina con fumetto di note musicali.pngCiò che non si può dire e ciò che non si può tacere, la musica lo esprime. (Victor Hugo)

Esprimersi con il linguaggio musicale è stato l'obiettivo che gli alunni, della scuola primaria di Casarile, hanno raggiunto grazie a un'offerta didattica ampia e qualificata, coordinata dalla specialista Fabiola Bresolin.

L'esperienza è stata sviluppata durante le attività curricolari, gli allievi si sono avvicinati al linguaggio musicale attraverso giochi di canto, suoni di strumenti, movimento, body percussion, creatività e sonorizzazione.

Le lezioni proposte alle classi sono state introdotte, calibrate e sviluppate attraverso percorsi scelti in base all'età degli scolari.

I bimbi di prima e seconda attraverso la narrazione delle storie musicali, "Una sorpresa per tartaruga" (cl.1^) e "Il lupo che non amava il proprio colore" (cl.2^), hanno appreso i principali fondamenti della musica: imparare ad apprezzare il silenzio per comprendere un ascolto; suonare e cantare insieme ad altri compagni come in una vera orchestra o coro; entrare in empatia con il gruppo attraverso la condivisione di alcune emozioni, e distinguere le frasi di un discorso musicale.

Gli alunni del secondo ciclo, per gradi e in base alle classi di appartenenza, hanno imparato a: tradurre uno spartito musicale e a suonarlo con il flauto, il metallofono, la tastiera o a cantarlo; a sviluppare la capacità di comprendere i seguenti parametri: tempo - ritmo - note - agogica - melodia - armonia; a distinguere tonalità maggiori o minori e ad analizzare brani musicali dall’ epoca barocca ai primi del ‘900. Inoltre i ragazzi delle quinte hanno suonato le variazioni sul Canone di Pachelbel (brano di fine 1600); cantato in inglese famosi successi come "What a wonderful world" e "Another brick in the wall", interpretato e improvvisato musiche a ritmo groovy e raggae e sono stati degli ottimi teatranti raccontando e suonando "il mito di Orfeo ed Euridice".

L’apprendimento pratico della musica ha offerto a ciascuno valenze educative significative, diversificate e rilevanti sotto molteplici aspetti.

Ringraziamo l'Amministrazione Comunale e l'Associazione Spazio Musica per aver reso possibile questa avventura  attraverso un linguaggio privilegiato, come quello musicale, che concorre alla crescita individuale e sociale coinvolgendo il corpo, il cuore e la mente.

A cura di Lucia Pittalà

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.